fbpx

© 2022 Buka

Home

Cruising

2021 - 2022

Anno 2021.
Diciotto mesi di ballo proibito e la Buka riparte dalle origini.

Senza strillare una festa privata, o meglio riservata, “Antisocial” e via passaparola come le prime feste del 2012.In pochi e per pochi.

Una situazione nata nella scia lunga della pandemia, nelle zone grigie dell'ossessione per il controllo del ballo e delle capienze.
Qui sono arrivate in soccorso le minoranze con cui la Buka faceva festa e che nella loro rete avevano già costruito degli spazi di libertà e piacere.

Grazie a loro la Buka si apre in un Cruising Gay del sottobosco Milanese. 
Un circolo privato a nord di Loreto su due piani: un'anima diurna con saune, piscina e idromassaggio, e una notturna che coltiva le proprie sottoculture liberamente con incontri di feticismo Sneakers, e poi Lattex e Naked-only party.

Al piano terra la saletta principale, i dj più affini a questo spirito di festa intima che suonano per 150 persone.
Al primo piano un labirinto di stanze dove si può riprendere confidenza in maniera radicale nel contatto tra i corpi dopo il distanziamento sociale.

Uno spazio disegnato per il cruising, ovvero gli incontri uomo-uomo.

Con la Buka per la prima volta lascia varcare le sue porte a chiunque
, in chiave Sex Positive, dove si può sperimentare con i corpi secondo le proprio esigenze e livelli di intensità.

“The orgasmic force favors no organ over any other, so that the penis possesses no more orgasmic force than the vagina, the eye, or the toe”
Paul B. Preciado