15 settembre 2013

Dæpth

BUKA c/o Ex C.G.D.
Via Quintiliano 40 – Milano


Room 1 “Il Salotto Volante”
23:00 – EMMPLEKZ
01:00 – MORDANT MUSIC
02:30 – ECKOPLEKZ

Rsvp: Fb, Ra

Ingresso:
7 € alla porta
5 € SMS club


Anno: 2013

Situazione: C.G.D. Aperta

BUKA LIVE: Apertura in orario concerto, in occasione di Dæpth – traiettorie sonore che si incontrano negli abissi più luminosi, dove i contrasti si accentuano definendo i propri contorni.

 

Una selezione di artisti che, abbandonando ogni pretesa estatica (la rincorsa di un futuro già passato, l’utopia delle macchine), attraversano quel confine dove il più accecante nero e il bianco più oscuro si incontrano, affondando nella propria condizione umana e passando oltre, restituendo il suono più puro delle profondità.


Ekoplekz
Il bristoliano Nick Edwards costruisce la sua fama come giornalista musicale attraverso l’influente blog Gutterbreakz dal 2003, per poi diffondere in maniera diretta tutte le sue ossessioni musicali con l’alias Ekoplekz.
Coltiva fin da giovane il gusto per la sperimentazione analogica (un suo primo lavoro autoprodotto risale al 1994) e debutta ufficialmente negli anni ’10 con una serie inarrestabile di lavori nei formati più disparati, attraversando tutto lo scenario delle label indipendenti con produzioni sempre coerenti e radicali: dub, techno, elettronica primordiale, kraut, noise e sperimentazione tout-court si incontrano magicamente e si fondono in un suono personalissimo e urticante, un gorgo spazio-temporale in cui i Cabaret Voltaire si incontrano nei BBC Radiophonic Workshop a jammare con Delia Derbyshire e King Tubby.
Nelle sue performance dal vivo utilizza device analogici ed effetti, creando un vortice che ingloba tutte le sue influenze con effetti destabilizzanti e sempre inattesi.

 

Mordant Music
Mordant Music è un’entità inafferrabile che si aggira nell’underground elettronico da più di 10 anni, dapprima un duo e una label che ha catalizzato preziosi outsider (dal debutto di Shackleton a Vindicatrix), poi emanazione diretta del solo Baron Mordant.
Un concentrato di Britishness nella sua forma più deviante, che attraverso lavori diversi ha sbeffeggiato i mille trend musicali restituendone versioni ardite e difficilmente catalogabili (il singolo “The Hauntological Song”, la wave di “SyMptoMs”, l’ambient desolata della serie “Travelogue”), fino ad arrivare ad un riconoscimento istituzionale col video “MisinforMation”,
un lavoro commissionato dal British Film Institute.
Assolutamente restio ad apparizioni live, in questa prima ed unica data italiana presenterà il progetto eMMplekz in compagnia di Ekoplekz, con cui condivide l’amore per un’elettronica radicale, improvvisata e avant, che si innesta perfettamente nell’hardcore continuum rimodulandone i connotati in chiave post-tutto.

 


Registrazioni