20 settembre 2013

S/V/N Club #3

BUKA c/o Ex C.G.D.
Via Quintiliano 40 – Milano


Room 1 “Il Salotto Volante”
23:00 – PALM WINE
23:45 – MODZ WAYNE
01:00 – DEAN BLUNT
02:30 – HIEROGLYPHIC BEING

Rsvp: FbRa

Ingresso:
12 € alla porta
15 € dopo mezzanotte


Anno: 2013

Situazione: C.G.D. Aperta

S/V/N/ Club, terzo appuntamento con la migliore musica elettronica da club dal vivo proposta insieme alla rassegna Savana.

 

buka3

Artwork – Chiara Foletto


A elettrizzare il “salotto volante” della Buka in anteprima assoluta sarà l’eclettico produttore di Chicago Jamal Moss in arte Hieroglyphic Being. Attivo fin dagli anni ’90 e fondatore dell’etichetta Mathematics e sublabel + + +, Jamal ha cominciato ispirandosi alla musica di Adonis e Steve Poindexter per forgiare il proprio percorso di outsider della house, inglobando sonorità di Throbbing Gristle, Suicide e Coil. Psichedelia, afrofuturismo e matematica collimano in un suono imprevedibile, laterale, sporco: i suoi beat mischiano elettronica sperimentale, techno, acid house, new wave, afro jazz, noise, disegnando orbite ellittiche che mandano in trance come un rituale ancestrale in un’industria abbandonata. In combo con Ital, Jamal Moss è fresco di pubblicazione su Planet Mu (Zero Hour, luglio 2013) con l’alias Interplanetary Prophets.

Prima di lui andrà in scena dal vivo il crooner di Hackney Dean Blunt (metà del duo Hype Williams), esploratore di bassi mutanti e musica soul. Con il suo progetto da solista, che incastra pop sperimentale con campionamenti acustici, Blunt affronta tematiche dell’anima come la solitudine e la perdita. Tra atmosfere lynchiane e una vena malinconica come l’ultimo Gil Scott-Heron, gli acclamati album su Hyperdub (Black Is Beautiful, 2012) e Hippos In Tanks (The Narcissist II, 2012 e The Redeemer, maggio 2013) si apprezzeranno al meglio nell’oscurità fumosa della Buka.

 


Registrazioni